Natale

 

Pubblicità

Il Web visto da Antonino

il Web visto da  Antonino

Europa Europa

Il web non e' sesso e perversione, ma amicizia,

amore e unione tra i popoli.

Il Cavaliere Solitario

Facepile

Site-Book votazione

Google+ Followers

Una Top Model al giorno sul tuo sito

Se vuoi sapere chi è o vuoi vederne delle altre clicca

Puoi installare questo widget sia sul tuo sito che sul tuo blog:

NOTE SU QUANTO SEGUE

Tutto quanto leggerete è frutto della mia fantasia e, ogni riferimento a fatti è puramente casuale, ci sono cose mischiate nel tempo

i cui avvenimenti mi hanno ispirato a scrivere quanto sotto leggerete. Riporto qui tutto quanto ho scritto nella pagina del Cavaliere Solitario

di Facebook, anche frasi e parole degli amici, dei giornali, che più mi hanno colpito.

Massima

Massima del Cavaliere Solitario:

L'amore che nasce nel virtuale è come una sottile lastra di vetro che si frantuma a contatto della realtà.

Il Cavaliere Solitario

mercoledì 17 ottobre 2012

A Laura


Che senso ha ritrovarsi dopo tanti anni
per poi sentirti dire che quella persona non c'è più.
Sono sempre convinto, che tutto fa parte di un disegno,
un disegno più grande, il Disegno di Dio.
Un giorno parlai con una Lady, Lunarossa si faceva chiamare,
già Lunarossa, e come una luna che tramonta all'orizzonte
i suoi occhi si sono chiusi e se ne è andata,
lasciandomi qui, solo, ancora una volta solo.
Tanti anni sono passati, una cugina di cui la sua esistenza
si era persa nel tempo, ed era la migliore cugina del mondo.
Così poco tempo abbiamo passato insieme
lo scorrere della vita è inesorabile
e non ti accorgi che il tempo passa.
E così altri anni sono passati,
e tanto tempo si è sprecato,
ognuno ha la sua vita, e spesso si da sempre tutto per scontato,
anche gli affetti, anche coloro che ci vogliono e a cui vogliamo bene.
Sembra debbano esistere per sempre, ma come tutte le più belle favole,
ognuno di noi ha una fine e nessuno sa quando.
Mia cara Laura, cara cugina, ci siamo visti così poco
ma non mi è sfuggito che eri speciale ed io, come uno stupido,
non ti ho mai detto ti voglio bene.
Ora sei lassù tra gli angeli, con mamma e papà tuo
e con papà mio, hai smesso di soffrire su questa terra.
Ma io non ti dimenticherò mai.

il cavaliere solitario

Nessun commento:

Posta un commento