Natale

 

Pubblicità

Il Web visto da Antonino

il Web visto da  Antonino

Europa Europa

Il web non e' sesso e perversione, ma amicizia,

amore e unione tra i popoli.

Il Cavaliere Solitario

Facepile

Site-Book votazione

Google+ Followers

Una Top Model al giorno sul tuo sito

Se vuoi sapere chi è o vuoi vederne delle altre clicca

Puoi installare questo widget sia sul tuo sito che sul tuo blog:

NOTE SU QUANTO SEGUE

Tutto quanto leggerete è frutto della mia fantasia e, ogni riferimento a fatti è puramente casuale, ci sono cose mischiate nel tempo

i cui avvenimenti mi hanno ispirato a scrivere quanto sotto leggerete. Riporto qui tutto quanto ho scritto nella pagina del Cavaliere Solitario

di Facebook, anche frasi e parole degli amici, dei giornali, che più mi hanno colpito.

Massima

Massima del Cavaliere Solitario:

L'amore che nasce nel virtuale è come una sottile lastra di vetro che si frantuma a contatto della realtà.

Il Cavaliere Solitario

mercoledì 17 ottobre 2012

Estate 2003


Quest’anno hai voluto
fare le vacanze separate
Forse è giusto
Forse è sbagliato
Non lo so
Ma una cosa la so di sicuro
Mi manchi tremendamente
La casa è vuota
Non miagola nemmeno il gatto
che faceva le fusa quando ti svegliavi
la mattina per poter ottenere da mangiare
Accendo la radio, la televisione e
 il computer contemporaneamente
in modo da creare un po’ di rumore
in questa casa abbandonata.
Mi rimproveravi perché stavo troppo tempo
al computer e avevi ragione
forse ti ho trascurata
e avevi ragione
ma ero immerso nei miei problemi
e cercavo di distrarmi in qualche modo
E’ soltanto qualche giorno che sei partita
Ma mi sembra un’eternità
Si forse anche stavolta mi hai voluto
dare una lezione, farmi provare che cosa
sarebbe accaduto se ci fossimo separati
Giro per la casa,
la camera da letto sembra un deserto
in cucina mi sembra di vedere
la desolazione dei ghiacci del polo
per non parlare delle altre stanze
il giorno e la notte sono uguali
non mi va di uscire
non mi va di guardare fuori per vedere
se è notte o è giorno
se c'è la luna o c'è il sole
mangio quando ho fame
dormo quando ho sonno
Sto contando le ore e i minuti
Che mi separano dal tuo ritorno

il cavaliere solitario

Nessun commento:

Posta un commento