Pubblicità

Il Web visto da Antonino

il Web visto da  Antonino

Europa Europa

Il web non e' sesso e perversione, ma amicizia,

amore e unione tra i popoli.

Il Cavaliere Solitario

Facepile

Site-Book votazione

Google+ Followers

Lettori fissi

Una Top Model al giorno sul tuo sito

Se vuoi sapere chi è o vuoi vederne delle altre clicca

Puoi installare questo widget sia sul tuo sito che sul tuo blog:

Acquistalo su Addyon

NOTE SU QUANTO SEGUE

Tutto quanto leggerete è frutto della mia fantasia e, ogni riferimento a fatti è puramente casuale, ci sono cose mischiate nel tempo

i cui avvenimenti mi hanno ispirato a scrivere quanto sotto leggerete. Riporto qui tutto quanto ho scritto nella pagina del Cavaliere Solitario

di Facebook, anche frasi e parole degli amici, dei giornali, che più mi hanno colpito.

Massima

Massima del Cavaliere Solitario:

L'amore che nasce nel virtuale è come una sottile lastra di vetro che si frantuma a contatto della realtà.

Il Cavaliere Solitario

mercoledì 17 ottobre 2012

Il giorno più lungo


Questo giorno sembra non finire mai
È il giorno in cui ti ho detto basta
È il giorno in cui ti ho detto
niente amore mio
niente ti desidero
niente ti voglio
c’è un vuoto indescrivibile intorno a me
sembra che oggi tutto taccia
sembra che oggi non si muova niente intorno a me.
Tutto sembra morto insieme al mio cuore
Tutto sembra fermo
Ho dovuto farlo
Non posso permettere
che tu soffra inutilmente
Non posso permettere
che le tue lacrime sgorghino ancora per colpa mia.
Io non merito le tue lacrime
Non sono il tuo uomo
Sono soltanto uno che ha rubato il tuo cuore
per un attimo credendo di aiutarti.
Ti amo ma non posso
Ti desidero ma non posso
Ti voglio ma non posso
Sei come un fiore chiuso dentro a una serra
Con le pareti d’oro
I cristalli trasparenti
C’è un vetro largo 1000 kilometri
Che ci divide
C’è un vetro alto 20 anni di differenza
C’è un vetro profondo quanto
L’impossibilità di averti per sempre
Piangono i miei occhi
Piange la mia anima
Il cuore stretto nella morsa della solitudine
Sapevo che sarebbe arrivato questo momento
Siamo troppo simili noi due
Siamo troppo uguali
Ma le circostanze ci sono contro
Ora devo lasciarti vivere
Ora devo lasciarti respirare
Ti ho chiusa nella gabbia del mio amore
Credendo che fossi mia
Ma ora ti libero
Vola amore mio
Vola verso il cielo
E porta il mio cuore con te
Vola verso la vita
Ho cercato di dirti quanto sia difficile
Ma tu lo sai già
Ho cercato di spiegarti gli uomini
Quanto sono egoisti
Quanto sono superficiali
Ho cercato di metterti in guardia
Ma ora devi andare
Devi camminare da sola
Io non posso accompagnarti
E spero che tu trovi un uomo migliore di me
Spero che tu trovi un uomo che possa farti felice
Spero che tu trovi un uomo talmente fantastico
Che ti faccia dimenticare di me

il cavaliere solitario

Nessun commento:

Posta un commento