Natale

 

Pubblicità

Il Web visto da Antonino

il Web visto da  Antonino

Europa Europa

Il web non e' sesso e perversione, ma amicizia,

amore e unione tra i popoli.

Il Cavaliere Solitario

Facepile

Site-Book votazione

Google+ Followers

Una Top Model al giorno sul tuo sito

Se vuoi sapere chi è o vuoi vederne delle altre clicca

Puoi installare questo widget sia sul tuo sito che sul tuo blog:

NOTE SU QUANTO SEGUE

Tutto quanto leggerete è frutto della mia fantasia e, ogni riferimento a fatti è puramente casuale, ci sono cose mischiate nel tempo

i cui avvenimenti mi hanno ispirato a scrivere quanto sotto leggerete. Riporto qui tutto quanto ho scritto nella pagina del Cavaliere Solitario

di Facebook, anche frasi e parole degli amici, dei giornali, che più mi hanno colpito.

Massima

Massima del Cavaliere Solitario:

L'amore che nasce nel virtuale è come una sottile lastra di vetro che si frantuma a contatto della realtà.

Il Cavaliere Solitario

martedì 16 ottobre 2012

Il secondo millennio


A me sembra che questo millennio sia all’insegna del sesso e della perversione,.
Per avere il millennio all’insegna dell’amore, dell’amicizia e dell’unione tra i popoli,
dovremo aspettare il terzo?
Spero che la gente si avveda che stiamo andando verso una strada sbagliata,
perché sul sesso e la perversione si può speculare, guadagnare
calpestando i sentimenti più intimi e i valori della famiglia.
Io questo bombardamento che ti fanno e che tu subisci anche inconsapevolmente,
lo chiamo incitamento alla prostituzione, all’odio razziale, alla violenza sulle donne,
mortificazione di tutti i valori con i quali siamo cresciuti e che i giovani di oggi
non hanno o che hanno soltanto se dietro hanno o hanno avuto una famiglia solida,
incitamento alle separazioni, anche il solo fatto di farci delle statistiche,
di accorciare il tempo di separazione, per poter affrontare un nuovo matrimonio
che non avverrà mai.
Io mi preoccupo per i giovani, noi bene o male la nostra vita l’abbiamo condotta,
con meno mezzi ma forse eravamo più felici.
Ricordo quando ero ragazzo ed ero fidanzato, se riportavo la mia ragazza a casa
dopo le 9.30 di sera, ci stavano i fratelli giù di sotto ad aspettarmi.
Esagerato? Forse, in ogni caso i miei cognati non mi sento di biasimarli.
Erano altre epoche, altri valori, altri tempi, altre persone, altri mezzi economici, altro tutto.
Eppure era solo trenta, trentacinque anni fa e sembra invece qualche secolo fa.
Questo per far capire la trasformazione che sta avvenendo in maniera così veloce
che nemmeno ci accorgiamo, gente che va, gente che viene, nessun punto fermo,
una cosa che c’era ieri oggi non ci sta più.
Una volta avevi il tuo elettrauto di fiducia, il tuo meccanico, tra poco creeranno un supermercato pure per andare ad aggiustare la macchina.
Così tanto per fare un esempio banale.
Mi rendo conto che questo processo innescato, in un vortice senza fondo, è difficile fermarlo.
Non si può far altro che sperare che cambino le cose prima che avvenga un The Day After,
un disastro ambientale di proporzioni talmente enormi che faccia riflettere i supersiti
che dovranno continuare a far vivere questo mondo.
Si corre talmente che non si apprezzano più gli spettacoli della natura, non si guardano le stelle,
la luna, il cielo, un alba, un tramonto, si corre a testa bassa per il raggiungimento
di chissà quale meta, o vetta, accumulare denaro su denaro e intanto ci sta ancora
gente che muore di fame.
Perché questo non avvenga basterebbe spartire solo un quarto della ricchezza in sovrappiù
che ha certa gente.
Non ho idee politiche in proposito, non mi interessa la politica anche perché
guardando i fatti, dopo tutti i casini che sono stati creati dall’una e dall’altra parte,
i cui componenti hanno pensato soltanto a reggersi a galla e ad essere sempre presenti
sulla scena politica e non al bene del paese, ma solo al bene della propria tasca,
fino da ultimo che nessuno vuole prendersi questa gatta da pelare, andare alle elezioni
significherebbe mettersi in gioco e questo non lo vuole fare nessuno e intanto
ci spremono come limoni con un governo che tutto ha meno che di democratico.
Ma forse sto andando fuori tema, meglio chiudere qui.

Il cavaliere solitario

Nessun commento:

Posta un commento