Pubblicità

Il Web visto da Antonino

il Web visto da  Antonino

Europa Europa

Il web non e' sesso e perversione, ma amicizia,

amore e unione tra i popoli.

Il Cavaliere Solitario

Facepile

Site-Book votazione

Google+ Followers

Lettori fissi

Una Top Model al giorno sul tuo sito

Se vuoi sapere chi è o vuoi vederne delle altre clicca

Puoi installare questo widget sia sul tuo sito che sul tuo blog:

Acquistalo su Addyon

NOTE SU QUANTO SEGUE

Tutto quanto leggerete è frutto della mia fantasia e, ogni riferimento a fatti è puramente casuale, ci sono cose mischiate nel tempo

i cui avvenimenti mi hanno ispirato a scrivere quanto sotto leggerete. Riporto qui tutto quanto ho scritto nella pagina del Cavaliere Solitario

di Facebook, anche frasi e parole degli amici, dei giornali, che più mi hanno colpito.

Massima

Massima del Cavaliere Solitario:

L'amore che nasce nel virtuale è come una sottile lastra di vetro che si frantuma a contatto della realtà.

Il Cavaliere Solitario

mercoledì 17 ottobre 2012

IL Web


Sono anni ormai che sono nel web, siamo tanti e siamo tanti amici
Diversi nella vita reale, ma uguali di fronte al computer
Quando lavoriamo ai nostri siti diamo il meglio di noi stessi
E non so perché quando scriviamo siamo noi stessi
Con le nostre emozioni e quello che scriviamo lo scriviamo con il cuore
E con la nostra anima, e scriviamo soltanto la verità.
Siamo soli, nessuno ci capisce, ma tutto questo ci accomuna.
Siamo felici se qualcuno apprezza quello che scriviamo
Siamo felici se qualcuno ci dice bravo, sito bellissimo, sito interessante.
In un attimo i nostri sforzi, la nostra stanchezza di stare ore e ore
Davanti al computer, viene cancellata.
Mi è capitato di incontrare di persona qualche webmaster,
siamo lontani dagli affetti familiari, ci guardiamo in modo strano.
Ognuno di noi pensa:
ma sei tu?
Sei tu che scrivi queste cose?
Sei tu che pensi tutto questo?
Ma alla fine continuiamo ad essere degli estranei.
Poi ci incontriamo di nuovo nel web e ci ritroviamo
Non si riesce assolutamente ad associare la persona al sito che ha fatto
E ha quello che ha scritto.
Un mio collega di lavoro, anche lui webmaster, ormai ci conosciamo da 10 anni
Quando ha letto le mie riflessioni mi ha detto:
ma sei tu che hai scritto tutto questo?
Ti conosco da tanto tempo ma ti pensavo una persona diversa.
Persino mia moglie, quando ha letto quello che scrivevo si è accorta
Che conosceva un'altra persona.
Un giorno un webmaster mi ha scritto:
ma che sei il mio sosia?
Ma che eri dove ero io e hai vissuto insieme a me le stesse esperienze?
No, noi non siamo uguali, siamo persone diverse, ma siamo tanti
Che pensano le stesse cose, ma non abbiamo il coraggio di dirle
Siamo tanti che , a causa di circostanze simili, abbiamo fatto le stesse esperienze
Sopportando le stesse sofferenze.
Ci siamo anche innamorati nel web, ma in fin dei conti non abbiamo fatto
Male a nessuno perché il nostro è stato più un amore spirituale che reale.
Ma tutto questo è servito a farci sentire di nuovo certe emozioni
A farci sentire vivi, a farci capire che al mondo esiste ancora qualcuno
Che apprezza quello che facciamo.

il cavaliere solitario

Nessun commento:

Posta un commento