Natale

 

Pubblicità

Il Web visto da Antonino

il Web visto da  Antonino

Europa Europa

Il web non e' sesso e perversione, ma amicizia,

amore e unione tra i popoli.

Il Cavaliere Solitario

Facepile

Site-Book votazione

Google+ Followers

Una Top Model al giorno sul tuo sito

Se vuoi sapere chi è o vuoi vederne delle altre clicca

Puoi installare questo widget sia sul tuo sito che sul tuo blog:

NOTE SU QUANTO SEGUE

Tutto quanto leggerete è frutto della mia fantasia e, ogni riferimento a fatti è puramente casuale, ci sono cose mischiate nel tempo

i cui avvenimenti mi hanno ispirato a scrivere quanto sotto leggerete. Riporto qui tutto quanto ho scritto nella pagina del Cavaliere Solitario

di Facebook, anche frasi e parole degli amici, dei giornali, che più mi hanno colpito.

Massima

Massima del Cavaliere Solitario:

L'amore che nasce nel virtuale è come una sottile lastra di vetro che si frantuma a contatto della realtà.

Il Cavaliere Solitario

mercoledì 17 ottobre 2012

L’amore virtuale


Nelle chat succede una cosa che molti non sanno o non conoscono, l’amore virtuale.
Frequentando il web e le chat molti uomini, donne, ragazze e ragazzi si conoscono.
Si scrive e scrivendo si trova il coraggio di dire cose che nella vita reale non ci sogneremmo mai di dire e , se invece succedesse il contrario molti matrimoni e molti fidanzamenti sarebbero salvi, ci si parla così sinceramente, così senza veli, si mette a nudo sia la propria anima che il proprio cuore e alla fine anche il proprio corpo.
Con tutta questa sincerità non è difficile trovare l’anima gemella, si comincia a darsi qualche bacetto qua e la, fino ad immaginare di fare l’amore completo.
Io non parlo mai della perversione che c’è in giro in cui molte persone vengono strumentalizzate o usate ai fini di provocare soltanto piacere visivo.
Io credo che qualsiasi cosa sia lecita se fatta con amore, in fin dei conti l’amore virtuale non fa del male a nessuno, solamente a noi stessi che alla fine ci crediamo talmente che ci sembra di stare insieme a quella persona anche se sta mille miglia distante.
E’ soltanto quando si cerca di portare tutto questo alla realtà che finisce.
Finisce perché ci sono moltissimi problemi per realizzare tutto questo
Problemi di lavoro, uno dei due dovrebbe lasciare il proprio lavoro
Problemi di inserimento in un paese straniero, o in un’altra città, uno dei due dovrebbe andare dall’altro.
E poi alla fine ci sono i problemi di ogni coppia che si separa e si rifà una vita con terze persone, tipo i figli dell’altro che non ti potranno mai vedere perché ti considerano come la causa della separazione dei loro genitori naturali.
A questo punto i casi delle persone che si sono conosciute in chat e si sono messe insieme realmente si riducono moltissimo.
Questo fenomeno, si sta accentuando sempre di più perché non si riesce a parlare con la persona che si ha vicino, non si riesce ad avere lo stesso feeling.
Nella realtà subentrano i caratteri delle persone, le proprie inibizioni radicate da quando eravamo piccoli, gli interessi, il lavoro, lo stress giornaliero.
Per chat tutto sembra bello, nessuno deve lavare i panni dell’altro, rimodernare la cucina.
Non ci sono screzi tra l’uno e l’altro perché quando sei nervoso o non ti va di parlare con quella persona basta che spegni o non accendi quell’interruttore che ti mette in contatto con lei.

il cavaliere solitario

Nessun commento:

Posta un commento